Tim ID Left
Tim ID Right
Tim ID Top
Menu
 

Seguici su

 


Aprile 2017 - © L'Imprenditore

Innovare il fare impresa

di Martina Mondelli

Condividi articolo

L’accordo di Piccola Industria con Intesa SanPaolo su industria 4.0 è solo l’ultima tappa di una collaborazione cominciata nel 2009 per rinnovare il sistema produttivo del paese. Ne parliamo con Andrea Lecce, responsabile Direzione Marketing Banca dei territori Intesa SanPaolo.

 

Piccola Industria Confindustria e Intesa Sanpaolo sono fianco a fianco per aiutare le pmi italiane a superare la crisi e renderle più competitive. A che punto siamo oggi?

La collaborazione con Confindustria è per noi preziosa per interpretare al meglio le esigenze delle imprese e individuare gli strumenti più adeguati per supportarle. Questa collaborazione si è intensificata nel tempo e ha prodotto risultati concreti come, tra i tanti, l’introduzione della valutazione del rating anche in base a fattori qualitativi (brevetti, internazionalizzazione, innovazione), nonché le filiere e ora gli interventi su Industria 4.0.

 

In questi anni si è molto insistito sulla valorizzazione degli elementi intangibili ai fini del merito di credito. Quali gli strumenti messi a punto dal Gruppo Intesa Sanpaolo?

Il bilancio non è pienamente rappresentativo dell’andamento dell’azienda perché valuta solo il passato e non è in grado di cogliere le prospettive di sviluppo. In un momento di trasformazione così rapida e permanente si rischia di non valorizzare le tante potenzialità offerte dall’innovazione e di non far emergere quell’energia che fa della discontinuità il suo elemento di forza.

Per continuare a leggere l'articolo fare click sul pulsante acquista qui sotto.

limprenditore

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER UE PER LE PMI

Leggi anche